Spencer con l’introduzione della barella KinetiX e della sedia NeXtep rende il soccorso sostenibile in ogni associazione. Scopriamo il perché.

L’importanza della formazione continua per ridurre gli infortuni tra i soccorritori non è una novità. Ma c’è un modo ancora migliore per ridurre i rischi di perdere “forza attiva” fra i volontari: ridurre al minimo la fatica. Sono due le carte vincenti da introdurre: presidi migliori e innovativi, combinati a tecniche di movimentazione che minimizzano il carico sul rachide cervicale e sul sistema muscolo-scheletrico.

Barelle autocaricanti motorizzate: un presidio alla portata di tutti

Una significativa rivoluzione nel soccorso arriva attraverso dispositivi medicali all’avanguardia come la barella elettrica Kinetix e la sedia scendiscale motorizzata Nextep. Questi strumenti consentono una gestione più efficace del paziente, riducendo gli sforzi di movimentazione, facilitando il caricamento in ambulanza e assicurando un’evacuazione sicura, soprattutto in presenza di scale.

Sistemi facili da comprendere e da utilizzare, per trasportare il paziente in sicurezza

Il risultato è un soccorso su misura per ogni operatore, in ogni condizione e più sostenibile. Gli operatori possono concentrarsi interamente sul paziente, fiduciosi che gli strumenti a disposizione eseguano il loro compito semplicemente premendo un pulsante. Grazie a questa tecnologia, il paziente sperimenta una maggiore ergonomia e sicurezza.

Spencer, seguendo la sua visione, solleva – letteralmente – la questione della sostenibilità nel soccorso, presentando due dispositivi già affermati a livello internazionale, ora accessibili al soccorso italiano. KinetiX, la prima barella elettrica concepita per il soccorritore del Sud Europa, e NeXtep, la sedia scendiscale motorizzata, sono strumenti fondamentali per affrontare situazioni di pericolo senza lasciare indietro nessuno.

Chiedi maggiori informazioni a Spencer!

Grazie per aver contattato Spencer, lo staff dell'azienda ti risponderà il prima possibile!
OPS! C'è stato un errore. Puoi ricontrollare i campi di immissione per favore?