La tecnologia Open Badge garantisce la formazione effettuata senza ECM. Attesta, convalida, dimostra, e pubblica le tue competenze riconosciute da tutti, amministrazioni incluse. Un salto in avanti, soprattutto per la figura del soccorritore e dell’autista-soccorritore!

C’è un nuovo strumento digitale per tenere traccia delle competenze e delle esperienze acquisite in contesti formativi online: il digital badge. Se vuoi scoprire cos’è e come si può utilizzare per certificare la tua formazione non ECM devi seguirci in questo articolo.

La formazione innovativa e non tradizionale

Da qualche anno la fluidità del sistema di formazione ha portato verso nuove tecnologie, utili per apprendere e formarsi in qualsiasi ambito. FAD, webinar, formazione blended, modelli di simulazione avanzata: tutto il sistema formativo ha cambiato pelle durante il covid-19 e oggi si presenta con decine di opportunità differenti. Ma anche con molta confusione. D’altro canto, il proliferare degli ECM a basso costo ha messo in pericolo la qualità della formazione. Chi vuole fare esperienze e visionare contenuti di alto livello, non si affida ai corsi per l’ottenimento massivo di ECM. Pretende di più.

Certificare la formazione avanzata con strumenti nuovi

I Digital Badge nascono nel 2007, ma è nel 2012 – con la nascita dei modelli blockchain – che iniziano il loro salto per portare nel futuro la formazione.  Aziende come Microsoft, Mozzilla, Facebook e Linkedin hanno scelto di certificare la propria formazione “non convenzionale”. Oggi grazie agli Open Digital Badge migliaia di tecnici specializzati dimostrano online di avere determinate competenze.

Come funzionano i digital badge?

Il funzionamento dei digital badge è molto semplice. Al termine di un corso, affrontato per esempio sull’Academy di Rescue Press, sarà possibile partecipare ad un questionario limitato in tempo e tentativi. Al termine della sessione di test, il discente riceverà un certificato provvisorio. L’ente che ha organizzato la formazione – in questo caso Rescue Press – invierà entro 10 giorni ad un servizio accreditato i risultati delle sessioni sostenute. In quel momento viene emesso un certificato definitivo con apposta un’immagine PNG che – al suo interno – ha un codice univoco legato al discente, al risultato della sua frequentazione e alla validità della formazione ottenuta.

Dove sono validi i Digital Badge?

In sintesi, l’open badge o digital badge è un bollino di validazione delle competenze secondo un formato “open source”. Tutti possono leggerlo e accettarlo, perché si possono navigare i contenuti che il discente ha appreso. Le Pubbliche Amministrazioni hanno già iniziato a riconoscere i digital badge, e a erogarli per le formazioni interne. Quindi puoi scegliere il digital badge per fare la formazione collaterale a quella sanitaria, o per garantire alla tua formazione in presenza uno strumento valido di riconoscimento.

Quali corsi con Digital Badge sono attivi su Rescue Press?

Tutti gli abbonati a Rescue Press a partire da marzo avranno accesso ad alcuni corsi con digital badge. Partiremo con i corsi dedicati alla figura dell’autista-soccorritore, per poi approfondire i corsi collaterali per i soccorritori e i sanitari. Ma soprattutto, Rescue Press metterà a disposizione dei discenti il digital badge per tutti gli eventi in presenza! Partecipa ai nostri webinar, ascolta, compila il questionario e poi scarica il tuo attestato di partecipazione!

IL PRIMO CORSO CON DIGITAL BADGE E’ L’8 FEBBRAIO SUL RISK MANAGEMENT IN AMBULANZA

ABBONATI A RESCUE PRESS PER AVERE I DIGITAL BADGE